Il Presìdio di Martina Franca, in collaborazione con l’associazione di promozione sociale Terra Terra, organizza Manuscripta, il primo Festival pugliese dedicato al romanzo disegnato d’autore.

Il fumetto resta uno dei mezzi più potenti nel panorama della comunicazione, capace di superare le barriere comunicative del linguaggio scritto grazie all’uso delle immagini, dunque svolge un ruolo di primaria importanza soprattutto dal punto di vista didattico e dell’impegno collettivo. Anche per questi motivi tutte le edizioni hanno una sezione dedicata all’impegno sociale e didattico nel fumetto italiano.

Uno degli obiettivi del Festival è quello di esplorare la galassia pedagogica con particolare riferimento al rapporto tra la letteratura disegnata e l’impegno civile tra le macerie della società; tra i tanti temi affrontati, quello dei veleni dello stabilimento siderurgico per la produzione e trasformazione dell’acciaio a ridosso del quartiere Tamburi di Taranto. A tal proposito il progetto vede anche la collaborazione con l’Associazione di pediatri e bibliotecari di “Nati per Leggere” e le scuole di Taranto e Martina Franca.

Risulta particolarmente importante il lavoro del giornalismo di inchiesta a fumetti e di ricerca sul campo per documentare le esperienze di singole persone e di intere comunità che vivono e resistono all’ombra dell’acciaio. Come recita ad esempio il libro di Gipi “La terra dei figli” quello che si intende raccontare è un mondo sopravvissuto a una misteriosa catastrofe, soprattutto quella dei bambini che vivono nel quartiere Tamburi che sorge ai piedi dello stabilimento siderurgico. Questi ultimi, oltre ad essere soggetti alle malattie dovute all’inquinamento, sono anche colpiti da una particolare patologia che riduce il loro quoziente intellettivo di circa il dieci per cento. L’unica “cura” possibile è quella di stimolare le cellule della corteccia cerebrale con impulsi esterni come la lettura ad alta voce. A tal proposito è stata realizzata, con grande successo, la mostra collettiva per una raccolta fondi per la Biblioteca del Quartiere, dal titolo “Ilvarum yaga: 60 disegnatori contro la strega rossa”.

Manuscripta offre spazio quindi a diverse declinazioni del tema dei fumetti; la cornice è la suggestiva città di Martina Franca, cuore della Valle d’Itria, della bella e “maledetta” Regione Puglia.

Info: http://manuscripta.terraterra.eu/